Traducimi/Translate me

01 mag 2015

FemmyCycle... Teen!

Buongiorno a tutte e buon 1 maggio,

dopo un lungo periodo di assenza torno a scrivere una recensione di una coppetta un po' controversa, la FemmyCycle. 

Perché controversa? 
Eh, perché essendo diversa in fattura e uso dalle altre coppette non tutte si sono trovate bene. Come al solito è un fatto soggettivo, c'è chi l'ama e chi l'odia.
Vi dico subito che quando provai il vecchio modello, taglia unica piuttosto grande, non mi trovai affatto bene. Non faceva il suo lavoro con me.

Grazie alla disponibilità di Elizabeth di Coppetta Mestruale ho avuto modo di provare una delle nuove versioni della FemmyCycle.
Ebbene si, ci sono delle novità che riguardano questa coppetta.


L'azienda ha deciso di produrre la stessa coppetta in diverse alternative. 
Accanto alla tradizionale che già conosciamo ora possiamo trovare:
FemmyCycle Regular, Low Cervix e Teen. 
 Diverse caratteristiche che meglio si adattano alle differenze anatomiche delle donne;
La nuova FemmyCycle Regular e la Low Cervix contengono fino a 27 ml (anello di sicurezza), 35 ml circa totali. Sono anche delle stesse dimensioni, 45 mm di lunghezza e 42 mm di diametro.
Ciò che le differenzia è l'anello, più lungo nel modello Regular (18 mm) e piuttosto corto per la Low Cervix (8 mm). Questa caratteristica permette alle donne con la cervice bassa durante il flusso mestruale di poter utilizzare la FemmyCycle che, con le precedenti dimensioni, non era certamente adatta a loro. La Regular quindi diviene la preferita per chi ha la cervice in una posizione media e la FemmyCycle tradizionale sarà adatta alle donne dalla cervice in posizione più alta e, tra tutte, rimane la più capiente (34 ml circa fino al bordo interno).
La versione Teen è invece dedicata alle ragazze più giovani, senza parti alle spalle, o alle donne che hanno un flusso medio/scarso. Le sue misure sono assimilabili a quelle di una qualsiasi altra coppetta di taglia S/M; lunga 40 mm e larga 38 mm, contiene fino a 20 ml (anello di sicurezza - tot. circa 25 ml) e ha un anello di 17 mm.

Dall'immagine più sotto si può notare un'altra caratteristica comune a tutti i nuovi modelli: l'ampiezza del bordo interno è maggiore, la vecchia Femmycycle resta invece invariata.



Considerando le mie caratteristiche anatomiche e la quantità del flusso, ho scelto di provare e recensire il modello Teen.

Eccola accanto ad una LadyCup S, le dimensioni sono simili fatta eccezione per la larghezza. Una delle particolarità delle FemmyCycle, infatti, è il corpo tondeggiante.



Il corpo della FemmyCycle Teen è piuttosto morbido e totalmente liscio, solo il bordo fa una resistenza maggiore.
Questa coppetta però non deve aprirsi totalmente per funzionare: essa infatti, come la tradizionale, rimane piegata e il flusso viene convogliato, tramite risucchio, nel foro del bordo interno.







La piegatura della coppetta va fatta seguendo la tacchetta posta su un lato esterno del bordo; una volta localizzato il solco, si piega a U e si inserisce in vagina.
Una volta dentro non si deve avvertire e, se provate a tirare il gambo, deve fare un po' di resistenza; solo così infatti si capisce che è correttamente posizionata. 

E' probabile che, a differenza delle altre coppette a cui siete abituate, vada spinta un po' più su per assolvere la sua funzione nel modo giusto. 
Per estrarla bisogna agganciare l'anello con il dito e tirare delicatamente verso l'esterno.




L'anello sembra ingombrante all'apparenza ma non lo è affatto, anzi, è molto morbido e malleabile per adattarsi alla propria anatomia. Non si avverte la sua presenza e nell'estrazione la sua utilità è indubbia. Si afferra con facilità.





La mia esperienza con questo nuovo modello, più piccolo e confortevole, è positiva.

L'inserimento è semplice e non ho più quella sgradevole sensazione di sentirsi ripiena come un tacchino il giorno del Ringraziamento :D 
insomma le dimensioni contenute della Teen fanno per me!

Ha funzionato bene anche l'effetto risucchio, nessuna perdita e nessuna difficoltà nel crearlo. L'ho provata per 2-3 cicli e ha sempre svolto il suo lavoro egregiamente, si apre quanto basta per far defluire il sangue al suo interno, senza fastidiose perdite.
Tirando piano l'anello riesco a toglierla agevolmente, anche qui non si sono presentate difficoltà.

La pulizia è, secondo me, un grosso passo avanti per l'azienda, un vero e proprio miglioramento: il bordo più ampio fa si che l'acqua entri bene, così come entra meglio un dito per pulire l'interno da eventuali residui. Non si crea l'effetto fontana, con spruzzi di acqua in giro... come operazione di pulizia rimane tutto più lindo e semplice da attuare.

La capienza di 20 ml per il mio flusso è perfetta, ci faccio le mie 7-8 ore tranquille, senza paura.

Concludendo credo che questi nuovi modelli siano un grosso miglioramento per l'azienda, sono contenta che abbiamo pensato un po' a tutte noi, nelle nostre diversità ed esigenze, e che, soprattutto, abbiamo creato anche un modello più contenuto nelle dimensioni venendo incontro ad una fascia di donne giovani o senza figli, con un flusso poco abbondante che altrimenti avrebbero dirottato le loro scelte su altri marchi.
Si, penso che differenziare l'offerta gli porterà maggiori frutti.

Se anche voi state cercando una coppetta capiente e un po' diversa dal solito provate una delle nuove FemmyCycle ;) 
potrebbero fare al caso vostro!


DOVE ACQUISTARLA



Al costo di circa 27-30 euro. 


A presto :D