Traducimi/Translate me

26 lug 2013

Recensione Fleurcup!

Coppetta di origine francese (ma spedita da Andorra), è in silicone medico privo di ftalati, ipoallergenico, senza Bisphenol A, senza latex e senza profumo. 
Oltre al colore bianco opaco si può scegliere tra viola, rosa e rosso anche se tempo fa si poteva scegliere anche tra verde, azzurro e nero :D


In prima pagina sul sito produttore appare una tabella chiarificatrice sul perché sia meglio scegliere di usare la coppetta Fleurcup piuttosto che un assorbente o un tampone:



Chiarissimo, no? ;D noi incoppettate ormai conosciamo i mille benefici!

Ma vediamo nel dettaglio questa coppetta piuttosto nota...

Fleurcup è prodotta in 2 taglie:

- Taglia piccola (S): per donne giovani, adolescenti, o con flusso poco abbondante. Ha un diametro di 41 mm, l'altezza senza gambo è di 47 mm. La capacità totale è di 25 ml mentre quella utile (ovvero fino ai fori per l'aria) è di 20 ml.


- Taglia grande (L): per donne che hanno già partorito o che hanno mestruazioni abbondanti. Il diametro è di 46 per un'altezza (senza gambo) di 52 mm. La capacità totale fino al bordo è di 35 ml, quella utile di 29 ml.


La mia è una taglia S di colore azzurro. Visto che la coppetta arriva sprovvista di sacchetto in cotone dove riporla ne ho comprato uno... se avete un sacchetto da riciclare sarà perfetto così altrimenti potete anche farvelo da voi se siete capaci :D




La Fleurcup schiacciata tra 2 dita presenta una rigidità media che la rende adatta alla maggior parte delle donne, anche come prima coppetta, soprattutto se ancora non si sa quale grado di rigidità/morbidezza fa per noi. La taglia grande è un po' più morbida della taglia piccola.




All'interno la Fleurcup è liscia, priva di scritte, di facile e veloce pulizia.




Presenta 4 fori per l'aria, 2 per lato, e ha una forma scampanata che facilita l'apertura. L'inserimento può essere leggermente fastidioso se si è molto sensibili dal momento che sul fondo ci sono delle tacche in rilievo (molto in rilievo!) poste per facilitare l'estrazione. La consistenza della coppetta è piuttosto buona e il corpo davvero vellutato, come una pesca :D




Il gambo è lunghetto e rigato, facilmente accorciabile o eliminabile in caso di fastidi. Anche senza di esso l'estrazione sarà semplice e rapida grazie alla poco scivolosità del materiale con cui la coppetta è prodotta.
Come da foto, si possono notare i rilievi sul fondo che, sebbene circolari, sono spezzati e un po' puntuti.
Quando provai la taglia L li sentii moltissimo e provai a limarli con una lima da unghie ma non cambiò molto la situazione. Con la taglia S non le sento queste tacche dal momento che la coppetta sale un po' e si sistema da sé nel punto giusto. 
Se la coppetta si posiziona correttamente ma resta in basso nel canale vaginale, e sentite le tacche, non disperate! 


C'è una brillante soluzione :D
Si può risvoltare così da piazzare le tacchette all'interno e non a contatto col corpo.




Il risultato è una Fleurcup perfettamente liscia, senza rilievi, che mantiene la sua forma originaria e la sua funzione di raccolta sangue. 
Come l'AVIS :D ahahahah




La mia esperienza con Fleurcup è positiva, ha un buon effetto ventosa e una tenuta non da poco per essere una taglia S. 
20 ml per un flusso medio o medio-scarso non sono affatto pochi ;) 
In caso di flusso abbondante consiglio di orientarsi sulla taglia più grande, bella capiente anche lei ma più morbida, confortevole, specialmente per chi è sensibile o ha partorito per via vaginale.


COSTI e SITI di VENDITA:

Il prezzo si aggira sui 15 euro, potete trovarla sul sito del produttore www.fleurcup.com oppure da alcuni rivenditori quali http://www.femininewear.co.uk/ e http://luxurymoon.co.uk/ dall'Inghilterra e, a breve, da http://www.ilpasserolavabile.it/ negozietto nostrano ;)


A presto!!



Altri arrivi!

Sono arrivate altre coppette che presto proverò per recensirle :D

- DivaCup
- Lunette (le 2 taglie a confronto)
- Meluna Sport
- GaiaCup
- FemmyCycle
- Fleurcup

Mi aspetta un duro lavoro... ma soprattutto spero in una bella mestruazione a breve! :D

A presto!

21 lug 2013

Recensione Mami Cup

Salve, salvino! :D 
Ieri mi è arrivata la Mami Cup (taglia M), come vi avevo anticipato, gentilmente concessa da Silvia di Italmami che ringrazio e saluto calorosamente :D




Questa coppetta è prodotta da un'azienda totalmente italiana che si occupa anche di vendita di prodotti alle mamme per la cura del neonato.
La Mami Cup è fatta in silicone medico platinico al 100% e arriva dotata di sacchetto in cotone  per riporla dopo l’uso. E' sicura in quanto conforme alle normative internazionali USP Classe VI - US Pharmacopoeia XXII - BfR - FDA 21 CFR 177.2600.

Inoltre la Mami Cup viene sottoposta ad un trattamento effettuato a completamento del processo di vulcanizzazione, denominato post vulcanizzazione (Post Curing), che consiste nel riscaldamento del prodotto finito all'interno di forni a circolazione forzata d'aria calda.
Tale processo migliora le caratteristiche meccaniche del prodotto ed elimina i residui di sostanze volatili non decomposte ancora presenti.


Spacchettamento completato :D 
eccola!



Il foglietto illustrativo da molte informazioni utili sulla scelta della taglia, fattura della coppetta e istruzioni sul suo utilizzo. Lo troviamo scritto in lingua italiana e in lingua inglese.



Si presenta in 2 taglie e con la possibilità di acquistarla nel colore rosa oltre al classico incolore.
A me è arrivata rosa :D davvero un'amore!!!

Le 2 taglie sono così descritte:

- Taglia piccola (M): si adatta alle adolescenti, alle giovani o per mestruazioni poco abbondanti. 
Diametro: 40 mm, 
Lunghezza coppetta senza gambo: 50 mm, 
Capacità totale : 25 ml, 
Capacità fino ai fori per l’aria: 20 ml.


- Taglia grande (L): si adatta alle donne che hanno già partorito o per mestruazioni abbondanti. 
Diametro: 45 mm, 
Lunghezza coppetta senza gambo: 57 mm, 
Capacità totale: 35 ml, 
Capacità fino fori per l’aria: 29 ml.

Per aiutare nella scelta della taglia giusta per noi sul sito del produttore troviamo una tabella che ci consiglia:


Come scegliere la taglia
 Ho avuto
figli?


Ho meno
di 30 anni


Ho più di
30 anni



No

'M''L'

con parto
naturale
'L''L'

con parto
cesareo
'M''L'


Come sempre molto dipende anche dallo stato fisico del proprio pavimento pelvico; qualche volte capita che una ragazza, sebbene abbia più di 30 anni, possa comunque avere bisogno di una taglia minore e una ragazza più giovane, invece, voglia avere più autonomia durante la giornata prediligendo una taglia maggiore.
Quindi è utile conoscere le proprie esigenze e pensare al proprio caso specifico per fare una scelta ragionata.

La Mami Cup è piuttosto morbida, i fori per l'aria sono 4 e sono posti a 2 per lato
(scusate la visione dello smalto scrostato :P)

Le 2 tacche sul corpo indicano gli ml raggiunti... nella taglia M la tacca più bassa sono 6 ml e la successiva 12 ml. Nella grande rispettivamente 10 ml e 18 ml. Questa preziosa informazione la trovate scritta nel foglietto d'istruzioni. Per molte donne è utile sapere quanto sangue perdono con la mestruazione in modo da poter riferire al medico eventuali anomalie.


 


Sul bordo, in alto, ci sono delle incisioni come il marchio della coppetta, la taglia...





Essendo una coppetta morbida si schiaccia facilmente tra 2 dita, ma poco sotto il bordo è un po' più rigida come se fosse rinforzata. Schiacciando in questo punto ci si rende conto che il silicone fa maggiore resistenza. 




Il fondo si presenta liscio, privo di appigli, ma questo non rende difficoltosa l'estrazione in quanto il corpo è vellutato e poco scivoloso. Il gambetto è piuttosto lungo e seghettato, caratteristiche che possono dar fastidio se si è sensibili. Rimane comunque molto morbido al tatto. Se provando la Mami vi rendete conto che vi infastidisce tagliatelo pure (sempre stando attente a non rovinare la base).




Il gambo nel dettaglio:




LA MIA ESPERIENZA:

  Ho fatto una sola prova in mancanza di flusso mestruale perciò le mie sono considerazioni iniziali, parziali, che aggiornerò non appena potrò provarla a pieno regime ;)
Detto questo l'inserimento è stato facile ed immediato ma con la piegatura che sono solita usare non si è aperta. Sono abituata ad usare coppette rigide o semi-rigide, la Mami Cup è la più morbida tra quelle in mio possesso... nel mio caso particolare c'è una certa tonicità dei muscoli vaginali che non sempre permette la buona apertura di coppette morbide.
Ho cambiato quindi piegatura e ho provato la "C" o altrimenti detta a "U"




La morbidosità della Mami ha fatto si che, anche se chiusa in questo modo risulti più spessa, l'inserimento sia stato comunque veloce e indolore. Non si è aperta nell'immediato, l'ho lasciata dentro così semi-chiusa.
Faccio passare un po' di tempo e vado a controllare. La coppetta era salita rispetto a dove l'avevo lasciata, ma per toglierla ho dovuto schiacciare bene il fondo (che era panciuto) e spingere un po' con i muscoli vaginali perché il sottovuoto era parecchio! 
Quindi direi che si è aperta e sistemata da sola a mia insaputa, anche se ci è voluto un po' di più del solito :D 
Il gambo effettivamente l'ho trovato un po' fastidioso (gratta!) e dovrò accorciarlo.
In genere non ho un flusso abbondante per cui credo che, se si aprirà anche in presenza del mestruo, avrà una buona tenuta e capacità ;)

AGGIORNAMENTO: L'ho tenuta inserita un giorno intero e l'ho trovata comoda, capiente e il gambo, contrariamente alla prova fatta senza flusso, non mi ha dato alcun fastidio per cui l'ho tenuto per intero! :D


DOVE TROVARLA?

Sul sito produttore  http://www.coppetta-mestruale.com/ al costo di euro 19,90

oppure su Adora Shop, Coppetta mestruale, Feminine Wear (dall'Inghilterra) e dai rivenditori Italmami.



...Per concludere...

Riassumendo mi sembra proprio una coppetta funzionale, esteticamente molto gradevole, che consiglio soprattutto a chi si trova bene nell'utilizzo di coppette morbide o semi-morbide. Ovviamente anche chi come me ha una buona/ottima tonicità muscolare può usarla... ci vuole solo un pizzico di pazienza in più! ;)
E non dimentichiamo di sostenere il Made in Italy!


Per ora è tutto, alla prossima!!

18 lug 2013

Anticipazioni...

Salve a tutti carissimi lettori :D

E' da un pochino che non scrivo perché sono in fremente attesa di alcune coppette mestruali da provare e recensire! Non vedo l'ora! :D

Nel frattempo vi dico che ho preso contatti con la Meluna (proverò la temutissima sport, terrore di tutte le patate :D), Mami cup e Diva cup. 
Se tutto va bene riceverò presto una coppetta da loro per testarla e recensirla in modo che chi mi legge, cioè voi, possa fare una scelta più ragionata della propria coppa dal momento che ormai sono tantissimi i marchi in circolazione.
Ovviamente spero di poter espandere le comunicazioni con le aziende e ricevere altri sample di altre marche ;)

A presto dunque!!!

12 lug 2013

MoonCup: recensione

E' arrivato il momento di parlare della MoonCup, la coppetta mestruale più nota tra le utilizzatrici di coppette. Prima di ricevere informazioni dettagliate sulle marche disponibili di coppette mestruali molte donne credono che la coppetta mestruale sia la MoonCup. 
Non è l'unica ma è la pioniera tra le coppette moderne :D quindi molte donne confondono il nome del marchio con il prodotto. Essendo la prima coppetta in silicone uscita in commercio (anche la Keeper ha lunga vita ma è in lattice) mi sono subito incuriosita e ho voluto provarla!
Sulla MoonCup se ne sente quindi sempre parlare, anche Luciana Littizzetto alla trasmissione televisiva "Che tempo che fa" ne parlò con molta (per alcuni troppa...) ironia ma mostrandola per bene alle telecamere ;)


La coppetta è inglese, distribuita in Italia dal sito "La bottega della luna", in silicone anallergico di grado medicale (con cui si fabbricano anche le valvole cardiache e i cateteri), incolore. Il sacchetto in cui riporla è molto semplice, in cotone biologico, con inscritto il marchio:


E' disponibile in 2 taglie:
- A, per le donne che hanno più di 30 anni o che hanno affrontato un parto naturale.
- B, per le donne che non hanno ancora 30 anni e non hanno partorito naturalmente.

La coppetta, in entrambi i casi, è lunga 5 cm. Il diametro, invece, è leggermente differente: 43 mm per la taglia B e 46 mm per la taglia A. Il gambo è lungo circa 2,5 cm.

Ovviamente, come per ogni marca, la scelta della taglia è soggettiva e legata alle necessità della singola donna che, anche se giovane e senza figli, può aver bisogno di maggiore capienza in caso di flusso abbondante. Succede anche il contrario: una donna che ha più di 30 anni ma con flusso medio o leggero potrebbe trovarsi meglio ad utilizzare la taglia più piccola.

La mia MoonCup è una taglia B (piccola)  


Sul corpo ha incise delle linee che servono a tenere conto degli ml che può contenere, sul fondo è dotata di tacche circolari che permettono una presa salda al momento del cambio. 
In alto, sul bordo, c'è la stampa del produttore e l'indicazione della taglia A o B.
La particolarità di questa coppetta mestruale è che il bordo tende ad allargarsi rispetto al corpo;  i forellini (davvero piccolissimi) sono posizionati sotto di esso e si sviluppano in verticale.
Questi fori svolgono egregiamente la loro funzione: l'effetto sottovuoto è davvero forte, così come la tenuta.
Nonostante questo lato positivo, la capienza è però ridotta dalle caratteristiche strutturali proprie della MoonCup.



Molte donne lamentano il fatto di trovare il bordo esageratamente largo e rigido ma misurando i millimetri ci si accorge che il diametro non è molto differente da quello di altre coppette



Confrontandola con una coppetta rigida è risultata anch'essa bella sostenuta, comodissima e di facile apertura (immediata!). L'estrazione è altrettanto semplice e veloce.




La si può acquistare online presso il distributore per l'Italia La Bottega della Luna oppure recandosi di persona presso le farmacie o ai negozi Natura SI. 
Anche Teresa di Feminine Wear ha tra i prodotti la MoonCup.


Questa coppetta mi è piaciuta moltissimo, all'inizio non ero entusiasta del colore opaco e della forma ma provandola mi sono trovata davvero molto bene. Si maneggia facilmente quindi anche una principiante potrà trovare soddisfazione nell'usarla. Ha un design molto semplice, così come il sacchetto è ridotto all'essenziale... nessun colore acceso e allegro, solo cotone biologico con laccetti colorati per chiuderlo. In fondo si tratta solo di un lato prettamente estetico, la coppetta assolve pienamente il suo compito e sono convinta che ci siano diverse donne/ragazze che prediligono un aspetto essenziale della coppetta. Il materiale è davvero ottimo e resistente. Approvata! :D




05 lug 2013

Ruby Cup from Kenya ^___^

Giorni fa ho ricevuto la mia Ruby Cup, comprata su Feminine Wear, una coppetta keniota (100% silicone di grado medicale) ideata da un gruppo di ragazze danesi con scopi umanitari. Tra tutte le coppette questa merita una recensione particolare dato il nobile scopo, ci tengo molto a sottolineare che con l'acquisto di un coppetta per voi aiuterete una giovane donna in età scolare ad affrontare al meglio il periodo mestruale, sia a livello sanitario che sociale. Infatti capita che in alcune zone dell'Africa sia difficoltoso per le famiglie già disagiate sostenere un'ulteriore spesa per l'acquisto di tamponi e assorbenti usa e getta tanto che le donne sono spesso costrette ad utilizzare mezzi di fortuna per evitare di macchiare i loro vestiti e, non di rado, sono costrette a racimolare soldi prostituendosi :(
Quindi è molto importante che si conosca questa coppetta! 
Il suo valore va al di là della nostra comodità in quei giorni permettendo alle ragazzine di non perdere il diritto allo studio assentandosi da scuola.

Sul sito è spiegato nei minimi dettagli


La RubyCup arriva nel suo grazioso sacchetto di cotone e con un manuale di istruzioni




Eccola qua in tutto il suo splendore :D




Si presenta in taglia unica, un po' più grande delle taglie small, è una via di mezzo tra una S ed una L.
Non è colorata, ma non è nemmeno trasparente: è più che altro opaca, quasi bianca. Davvero molto delicata, graziosa!

Confrontandola con una coppetta rigida si può notare che la Ruby è medio-rigida, si apre molto bene ed è confortevole.




Tra le FAQs nel sito produttore è indicata una capienza di 24 ml fino ai buchiniper 68 mm di lunghezza (gambo incluso) e 45 mm di diametro.

L'ho provata e la consiglio, soprattutto per chi è alla prima coppetta ed è indecisa sulla taglia da prendere e sulla capienza. Essendo questa coppetta una taglia unica, una via di mezzo tra due taglie, sicuramente si adatterà all'esigenza della maggior parte delle donne... chi avrà un flusso di media entità potrà cambiarla con meno frequenza ed aver maggiore autonomia. Se il flusso è invece più abbondante ci vorrà forse qualche cambio in più. Al suo interno ci sono comunque delle tacche di misurazione in ml che aiutano a capire quanto sangue si è perso dopo una certa quantità di ore. Questo dato, quando presente nelle coppette, è molto utile soprattutto per le donne che devono controllare il flusso o riferire al proprio medico la quantità di sangue rilevata. E' comunque utile a tutte le donne conoscere l'entità delle perdite mestruali perché spesso si ha la convinzione di perdere molto sangue e invece alle volte non è così. Ricordiamoci sempre che vedere il sangue sull'assorbente significa vederlo sparso il che può confondere sulla reale quantità e sostanza.




I fori sono 4, ha un ottima aderenza. Il fondo della Ruby ha dei rilievi circolari per niente fastidiosi e, uniti al gambo puntellato, aiutano nella fase di estrazione. L'inserimento è altrettanto semplice, l'apertura immediata.
Comoda, non si sente per niente.




La coppetta è molto valida di per sé ma visto anche il nobile scopo ne consiglio a tutte l'acquisto!!!
 Il prezzo si aggira sui 27,95 euro per una coppetta. C'è anche la possibilità di comprarne due a 45,95 euro, per esempio per sé ed un'amica, e le coppette che andranno in Kenya saranno due.

La trovate qui: 





"Ruby Cup has changed my life. I don't have to worry about leaking anymore. I save money and it is so convenient and cool. I absolutely love it!"
Kendy (15 years), Kibera slums, Nairobi.


TREAT your body
LOVE the planet
SAVE money
SUPPORT a schoolgirl
There is actually no reason not to try it